VISITE SPECIALISTICHE

(!!SERVIZI IN ATTESA DI AUTORIZZAZIONE!!)

 

Visita Cardiologica ed Elettrocardiogramma

Presso la nostra struttura si può effettuare la visita cardiologica e l'elettrocardiogramma. 

Lo specialista cardiologo è il Dott.Filippo Delrio e riceve su prenotazione dando disponibilità la mattina dopo le 10 e il pomeriggio dopo le 16.

La prestazione non rientra nel regime della convenzione con il SSN pertanto non necessita di prescrizione su ricettario rosa del medico di base.

Per ulteriori informazioni o prenotazioni è possibile contattarci telefonicamente o presentandosi in sede durante i nostri orari di apertura. E' possibile richiedere informazione anche attraverso il servizio di messaggistica del nostro sito o della nostra pagina Facebook.

Elettroneurografia 

L’elettroneurografia è una procedura diagnostica non invasiva che , grazie all’utilizzo di piccoli stimoli elettrici, viene utilizzata per la valutazione del sistema nervoso periferico.

L’esame ha diverse modalità e scopi di esecuzione una delle quali è lo studio della Velocità di Conduzione Nervosa (VCN); questa viene eseguita dal Tecnico di Neurofisiopatologia e permette di valutare la funzionalità dei nervi periferici, sia nella loro componente motoria che in quella sensitiva.

Le velocità di conduzione si dividono infatti in due parti:

*Velocità di Conduzione Motoria (VCM)

*Velocità di Conduzione Sensitiva (VCS)

Il test consiste nello stimolare un nervo periferico con un piccolo impulso elettrico e registrarne i potenziali d’azione così evocati grazie ad alcuni elettrodi di superficie per calcolare i vari parametri ottenuti, quali la latenza, l’ampiezza e la velocità di conduzione del nervo per poi confrontarli con i valori di riferimento.

Questo esame viene effettuato per rilevare la presenza, la posizione e l’estensione delle patologie che danneggiano i nervi.

Le più frequenti sono le neuropatie da intrappolamento , come la Sindrome del Tunnel Carpale a carico del nervo mediano a livello del polso, o l’intrappolamento del nervo ulnare al gomito per quanto riguarda gli arti superiori; la Sindrome del Tunnel Tarsale agli arti inferiori.

Tra le altre patologie vi sono la Sindrome di Guillain-Barrè, la malattia di Charcot-Marie-Tooth, la Polineuropatia diabetica, l’ernia del disco e anche lesioni o danni provocati da traumi.

I sintomi principali di questi disturbi nervosi sono alterazioni della sensibilità, come il formicolio e l’addormentamento , l’intorpidimento, il deficit di forza e il dolore continuo.

Non serve una preparazione particolare all’esame; è bene non applicare creme idratanti sul corpo poiché impediscono il passaggio dell’impulso elettrico.

La prestazione non rientra nel regime della convenzione con il SSN pertanto non necessita di prescrizione su ricettario rosa del medico di base.

Il Tecnico di Neurofisiopatologia è la Dott.sa Silvia Serusi disponibile a ricevere su appuntamento tutti i giorni mattina e pomeriggio.

  

Per ulteriori informazioni o prenotazioni è possibile contattarci telefonicamente o presentandosi in sede durante i nostri orari di apertura. E' possibile richiedere informazione anche attraverso il servizio di messaggistica del nostro sito o della nostra pagina Facebook.

Consulenza psicologica e psicoterapia individuale e

di coppia

La Dott.ssa Mara Demelas specialista Psicologa e Psicoterapeuta riceve su appuntamento presso la nostra struttura e offre i sevizi di:

CONSULENZA PSICOLOGICA: Supporto e sostegno psicologico rivolto a giovani e adulti in presenza di problemi di tipo emotivo e relazionale, disturbi affettivi e comportamentali, difficoltà nella vita scolastica e/o lavorativa, stress ed eventi critici.

PSICOTERAPIA INDIVIDUALE E DI COPPIA: il percorso offre la possibilità di affrontare situazioni di insoddisfazione, sofferenza, confusione, presenza di sintomi e problematiche  disturbanti e limitanti al fine di raggiungere nuove consapevolezze , acquisire responsabilità , sviluppare capacità relazionali soddisfacenti, migliorare la qualità di vita e consentire l'espressione autentica e libera della persona.

Le prestazioni non rientrano nel regime della convenzione con il SSN pertanto non necessita di prescrizione su ricettario rosa del medico di base.

Per ulteriori informazioni o prenotazioni è possibile contattarci telefonicamente o presentandosi in sede durante i nostri orari di apertura. E' possibile richiedere informazione anche attraverso il servizio di messaggistica del nostro sito o della nostra pagina Facebook.

E' inoltre possibile fissare un colloquio  telefonando al numero 3930574745 o tramite mail marademelas@gmail.com ; per ulteriori info visualizzare il sito

Visita Neurologica

 Il Dott. Guido Bua  già responsabile dell’Unità Operativa di Riabilitazione Neuromotoria della Casa di Cura Policlinico Sassarese, visita in regime di libera professione a Sassari,  Oristano e  a Nuoro presso la nostra struttura.

Campi di interesse sono la neurologia clinica, la neuropsicologia e la riabilitazione neurologica.

 

LA NEUROLOGIA CLINICA

Il cervello è uno degli organi più importanti del corpo umano, e agisce da centrale di monitoraggio dell’intero organismo. Ha il controllo dei pensieri, della memoria, della parola, dei movimenti e delle nostre sensazioni ed emozioni.

Normalmente non si ha percezione cosciente del corretto funzionamento del cervello. Sono le patologie che, talvolta, ne rivelano, in maniera sconvolgente, le funzionalità.

La neurologia si occupa della fisiologia e delle malattie dell’encefalo, del midollo spinale, dei nervi periferici, della giunzione neuromuscolare e dei muscoli.

Il neurologo valuta, diagnostica e cura le patologie neurologiche grazie alla clinica e agli esami di supporto se necessari.

Malattia di Alzheimer, ischemie cerebrali, epilessia, tumori cerebrali, disturbi del movimento, cefalee, sclerosi multipla, malattie midollari, depressione ed ansia, polineuropatie, miastenia, insonnia sono solo alcune patologie che vengono seguite dal neurologo il quale cerca cerca di dare una corretta risposta ai propri pazienti, mettendo al centro del suo intervento la qualità della vita di chi assiste.

Questo è il compito della neurologia oggi: curare, prendersi cura e proteggere le persone affette da malattie neurologiche.

LA NEUROPSICOLOGIA

I disturbi cognitivi rappresentano al momento una vera e propria emergenza sanitaria nei paesi industrializzati, in cui si assiste ad un notevole incremento della popolazione di età superiore ai 65 anni.

Tali disturbi ricoprono un ampio spettro sintomatologico e patogenetico di presentazione; tuttavia, nell’ambito delle demenze degenerative la forma più frequente è costituita dalla malattia di Alzheimer.

In Italia si calcola esistano al momento attuale circa 1.000.000 di persone affette da questo tipo di demenza, di cui circa il 63% ha più di 80 anni; nei prossimi 20 anni è previsto un aumento del 50% (1.500.000) con un raddoppio nel 2050 (2.000.000).

La patogenesi della malattia non è ancora stata definitivamente chiarita; l’età rappresenta comunque il principale fattore di rischio. Il decorso della malattia è caratterizzato da un deficit iniziale, di solito prevalente a carico della memoria; nel tempo segue una progressiva compromissione di tutte le altre funzioni cognitive, fino alla perdita dell’autonomia personale.

Al declino delle funzioni cognitive si associano alterazioni comportamentali di vario tipo, dalla depressione fino all’irascibilità, alle allucinazioni e ai deliri, che comportano un marcato aggravamento del carico sul familiare e sulle istituzioni.

La diagnosi di demenza viene effettuata sulla base di una valutazione globale dei dati anamnestici, clinici, neuropsicologici, neuroradiologici (oltre che biologici, in qualche caso).

E’ importante che la diagnosi sia precoce. Infatti, da una parte permette di distinguere le cosiddette “pseudodemenze”, cioè condizioni che simulano la demenza, pur essendo legate ad una patogenesi completamente diversa (depressione grave o alterazioni metaboliche, per esempio). Dall’altra, la diagnosi precoce permette di iniziare trattamenti che, pur non essendo radicali, permettono di rallentare la progressione del peggioramento in alcuni aspetti.

Nell’ambito della diagnosi, l’esecuzione dei test neuropsicologici assume un’importanza sostanziale, in quanto permette non solo di differenziare demenze e pseudodemenze reversibili, ma anche di distinguere il particolare tipo di deficit cognitivo e di individuare il miglior trattamento possibile, in base all’avanzare dei molteplici studi al riguardo.

Altra tappa importante nell’iter diagnostico del paziente con disturbo cognitivo è l’indagine neuroradiologica, fondamentale per un corretto inquadramento diagnostico. La TC rappresenta lo strumento di solito più semplice da utilizzare e permette già un buon livello di indagine, mentre la Risonanza Magnetica fornisce informazioni più specifiche soprattutto in termini di diagnosi differenziale fra i diversi tipi di demenza.

Gli studi neurofunzionali (PET e SPECT), danno informazioni sul grado di funzionamento delle diverse aree cerebrali e, quindi, anche sulla progressione della malattia.

Ultimamente, sono stati individuati anche diversi markers biologici sia nel sangue che nel liquido cerebro-spinale, ma, dal momento che non esistono ancora terapie specifiche per tali disturbi, l’opportunità di utilizzare tali strumenti in soggetti sani o poco compromessi viene ancora messa in discussione sul profilo etico.

La prestazione non rientra nel regime della convenzione con il SSN pertanto non necessita di prescrizione su ricettario rosa del medico di base.

Per info e prenotazioni telefonare al numero 0784 3649 o rivolgersi in accettazione presso la nostra sede.

E' possibile inoltre consultare il sito del Dott.Guido Bua all'indirizzo